IL BOMA (bar)

E’ la barra che ci permette di controllare il kite. Solitamente è costruito in alluminio o carbonio, rivestito di gomma antisdrucciolo.  Alle estremità della barra ci sono due concavità su cui si possono riavvolgere le linee, dette  avvolgicavi.

 

 

 

Nella parte frontale del kite, direttamente alle estremità del leading edge o tramite un apposita brigliatura, vanno collegate le due linee anteriori (front-lines), che convergono poi in un unico cavo passante dal centro del boma, chiamato cima del depower. Le due linee posteriori (back-lines) si collegano invece alle estremità del bordo di uscita della vela e ai due estremi del boma.
N.B. tra un modello di kite e l’altro possono esistere piccole differenze nel sistema di collegamento dei cavi, è bene quindi attenersi al manuale d’uso del produttore.
Su molti kite è presente anche una quinta linea, o quinto cavo, che facilita le manovre di decollo del kite dall’acqua, ed è inoltre un efficace sistema di sicurezza che permette di annullare la trazione del kite in caso di necessità.
Negli ultimi anni, in alcuni modelli la quinta linea ha assunto anche una funzione strutturale, perché aiuta la leading edge a mantenersi in una forma aerodinamicamente più efficiente (SLE: supported leading edge).

 


 

 

 

 

 

 

Il sistema di trim del de-power è una regolazione che ci permette di variare la lunghezza delle linee frontali, modificando l’angolo di incidenza della vela e quindi la sua potenza/velocità.